Soggiorna a pochi minuti dal Trenino Rosso Scopri di più

  • Trenino Rosso del Bernina

documenti utili


La vostra vacanza potrà vantare panorami mozzafiato tra Italia e Svizzera, ciò però comporta una particolare attenzione ai documenti da portare con voi!

La vicina e confinante Svizzera non fa parte dell’Unione Europea, ma ha aderito nel 2008 alla convenzione di Schengen che ha abolito i controlli sistematici delle persone alle frontiere. Ciò significa che sebbene non avvenga più il controllo sistematico dei documenti alla dogana collocata prima della biglietteria della Ferrovia Retica, all’interno della stazione svizzera a Tirano, è comunque obbligatorio avere un documento personale valido per l'espatrio: passaporto italiano, oppure la carta d'identità valida per l'espatrio!

La carta d’identità prorogata è riconosciuta in Svizzera solo se in formato cartaceo (alla carta d'identità cartacea viene apposto un timbro di rinnovo, che fa parte integrante del documento); il rinnovo (o la proroga) sulla carta d’identità elettronica invece non è riconosciuto.

PER L'AMICO FIDO

Ecco le regole da seguire per chi desidera portare con sé il proprio cane sul Trenino Rosso del Bernina o in territorio svizzero:
vaccinazione antirabbica: fate vaccinare il vostro animale almeno 21 giorni prima di entrare in Svizzera. Se si tratta di una vaccinazione di richiamo effettuata entro il periodo di validità della vaccinazione primaria non è previsto alcun periodo di attesa.
 
Identificazione: il vostro animale deve essere identificato con un microchip o un tatuaggio (valido fino al 2011).

Passaporto per animali da compagnia: per ogni animale si deve disporre di un passaporto per animali da compagnia debitamente compilato.

Limitazione del numero di animali: se il paese di provenienza è un paese membro dell'UE non vi è alcuna limitazione del numero di animali da compagnia portati con sé.

APPROFONDIMENTI

Per maggiori informazioni visitate il sito www.consginevra.esteri.it